martedì 19 ottobre 2010

ラーメン SHOYU RAMEN



Una ragazza bionda e minuta, abbandonata in una grande metropoli.
Una zuppa magica, che rende felici.
Un cuoco burbero che le insegna un'antica arte.
Lei era Brittany Murphy (RIP) e il film è "The Ramen Girl"(2008).



Sono una divoratrice (anche) di film.
Voglio che una storia mi sorprenda, mi emozioni e mi stupisca, che mi faccia discutere, pensare e sognare.
Questa ha scatenato in me una curiosità fortissima verso un piatto giapponese (ma di origine cinese), ben descritto e interpretato in questa dolce, leggera ma allo stesso tempo coinvolgente pellicola del 2008.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta "Ricette da Oscar", di Cook and the City.
Contest Cinema - Cook and the City

Cominciamo:
il Ramen.

Da W:
"Il ramen è un tipico piatto giapponese (ma di origini cinesi) a base di pasta giapponese nel formato di tagliatelle o spaghetti serviti in brodo di carne e/o pesce. Nel brodo sono messi gli spaghetti, insieme a uova e pezzi di carne di pollo o maiale e molluschi, accompagnati da vari tipi di verdure cotte o crude. Ogni regione ha una propria ricetta per cucinare questo piatto tipico.

Il ramen può essere variamente decorato, spesso si utilizza a tale scopo il naruto. Il ramen di solito si mangia bollente e non è necessario evitare di fare rumore risucchiandolo, in quanto non è ritenuto maleducazione".

Il segreto c'è eccome, ed è gelosamente e saggiamente custodito laggiù, nelle metropoli e nelle periferie giapponesi, in chioschi e locali che emanano un forte odore di aglio e dove si possono trovare impiegati d'ufficio sbronzi dopo l'aperitivo del venerdì che si affollano sul bancone mangiando da una ciotola una fumante zuppa dal dubbio contenuto.
Eccolo il segreto, il dubbio contenuto.
Molti di voi correranno col pensiero al piatto preferito di Naruto, il personaggio manga famoso in tutto il mondo.
Ingredienti colorati che galleggiano nel brodo in un contenitore dal quale si attingono, aiutandosi con le immancabili bacchette, spaghetti che assomigliano a tagliatelle accompagnati da  carne, verdure pesce.
Come per ogni ricetta esistono una grande varietà di varianti.
Quella che presento oggi è il Ramen alla salsa di soia.
E' un insieme di informazioni trovate sul web e rivisitazione personale.

Shoyu Ramen

Ingredienti per 4 persone:
° per circa 1 lt di brodo:
3 cosce di pollo
1 cipolla bianca
2 gambi di sedano
2 carote
° per la zuppa:
1 porro finemente affettato
1 cipollotto fresco finemente affettato
1 spicchio d'aglio
salsa di soia scura
(zenzero*)
° per il topping:
germogli di soia (io ne ho usata una scatoletta)
8 mazzancolle
4 fettine di pollo/tacchino
funghi champignon (un pugno)
4 uova sode
(alga nori*)

* questi ingredienti erano indicati ma non li ho utilizzati

Procedimento:
preparate il brodo di pollo mettendo a bollire le cosce assieme il sedano, alla cipolla tagliata a metà e alle carote.
(Fatelo andare una mezz'ora abbondante).
Niente sale, la sapidità al piatto verrà data dalla salsa di soia.
Nel frattempo saltate separatamente in padella antiaderente con un goccio di olio di semi i germigli di soia, le mazzancolle sgusciate,le fettine di carne tagliate e listarelle e gli champignon con un po'aglio.
Rassodate loe uova (8minuti dal bollore dell'acqua), sgusciatele e mettetele a marinare in un contenitore con salsa di soia e aceto di riso fino al momento di comporre il piatto.

Effettivamente la preparazione diventa lunga a causa delle diverse e separate cotture degli ingredienti.
Ma ne vale la pena.
:)

Quando il brodo sarà pronto fate un leggere soffritto di porro, cipollotto e uno spicchio d'aglio tritato, aggiungete poi il brodo e salsa di soia fino ad aggiustare il sapore.
Lasciate andare per una decina di minuti mentre cuocete i noodles/tagliatelle larghe 5mm in acqua bollente per 3''.
Componete infine il piatto partendo dal brodo, aggiungendo poi un ciuffo di noodles e terminando con gli ingredienti saltati e le uova sode affettate nell'ordine che volete e come più vi piace.

Il Ramen è anche questo, compiacersi e coccolarsi.

47 commenti:

Mila ha detto...

Ciao, bellissima ricetta, non conosco molto (per non dire niente)di cucina orientale e sono un tantino diffidente, però questo tuo piatto lo assaggerei volentieri...
Ciao Mila

Vanessa ha detto...

Non lo conoscevo ma sembra proprio buono!!!...bravissima!!!...buonanotte cara!!!

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Ma guarda guarda non conoscevamo questo piatto ... che bello scambiarsi opinioni, ricette, visitare veri blog come il tuo... si impara sempre qualcosa ...
Grazie Meggy un bacione dai golosi ...

Federica ha detto...

Come sono ignorante in fatto di cucina orientale. Non conoscevo assolutamente questa zuppa ma sembra davvero un bel piatto unico. Un bacione tesoruccio, buona giornata

P.S. proprio sullo zenzero mi sei caduta...ahi ahi ahi :))

Mau ha detto...

Che brava a cimentarti in una preparazione così particolare! Sicuramente bella saporita, peccato che tu abbia omesso lo zenzero, lo amo follemente, al giapponese ne faccio fuori sempre notevoli quantità ;)

Gabe ha detto...

l'aspetto è gradevole e invitante..ci penserò sù!

ornella ha detto...

Mai sentito parlare del Ramen, grazie per avercelo fatto conoscere! Sembra proprio gustosissimo!!Bacione e buona giornata!

lucy ha detto...

ma che bello scoprire un sapore nuovo e piatti di altre culture!cara Meggy è fantastica qesta zuppa!buona giornata

pagnottella ha detto...

Adoro tutto ciò che è giappo e cino!!!
Ricordo da piccola, che m'ispiravano da matti quelle polpettuzze di riso (onigiri) che solitamente apparivano nei cartoni giapponesi.
bellissima ricetta.
Baci tesoro

Claudia ha detto...

Mi piace tantissimo la cucina orientale.... e questa tua zuppa sarebbe l'ideale epr riscaldarmi in questa giornata fredda.. baci e buona giornata .-)

Luciana ha detto...

Ciao tesoro, una ricetta particolare...che io ignoravo completamente!!! grazie cara!!! un abbraccio :)

Angela Maci ha detto...

Ciao Meggy, d'accordissimo con te sull'emozione e il coinvolgimento dei film, siamo sentimentali ed emotive, non c'è niente da fare.
Questo film non lo conosco ma lo prenderò, lo guarderò, magari mentre mangio questo piatto orientale.
Brava cara.

Giovanna ha detto...

L'amore per il tè, pian piano mi sta facendo avvicinare all'Oriente, quindi alla cultura, alla letteratura e alla gastronomia. E trovo tutto molto interessante e suggestivo.
Come il Ramen, gustoso e delicato.
Veramente una ricetta interessante.
Mentre la leggevo, già pensavo il tè da abbinare...

Baci Giovanna

lo81 ha detto...

Interessante questo ramen, e sembra anche abbastanza facile da fare, la cosa mi intriga!!

Fabiana ha detto...

Ciao Meggy la zuppa mi ispira molto ora non mi resta che vedere il film... un bacio

Valentina ha detto...

bellissima ricetta,molto ricca e originale...non conosco il film,ma questa ricetta mi piace!ciao ciao

La Cucina di Papavero ha detto...

Non conosco quasi nulla di cucina orientale, ho mangiato solo una volta in un ristorante cinese a Milano.Questa tua zuppa è molto originale ed è bello imparare a cucinare piatti di mondi completamente diversi dal nostro!Brava!

speedy70 ha detto...

Bellissima ricetta e grande film!!! Bravissima Meggy, come sempre!

marifra79 ha detto...

Sono rimasta senza parole...ma è fantastica!!!!!!!!!!
Un abbraccio

flavio ha detto...

brava meggy , ottima ricetta, ciao

Tery ha detto...

Che buonooo!! Amo le ricette orientali, poi i ramen!!!!!!! Brava brava, è ispirantissima!!
PS. il film lo sto già cercando! :)

crumpetsandco ha detto...

Ma che bella questa ricetta per il contest di Sara! ...ed ho conosciuto pure un film nuovo! lo cerco!
bravissima!

kristel ha detto...

Davvero interessante. Non conoscevo ne il film ne il piatto. Da provare, mi incuriosisce. Baci!

Ambra ha detto...

Che simpatica questa zuppa nipponica!!!!Molto colorata ed invitante!!!Bacio

Letiziando ha detto...

Grazie cara per le valide dritte, in effetti in questo "ambito" mi sento molto poco ferrata. Ma c'è sempre tempo per rimediare....

Un abbraccio

Le pellegrine Artusi ha detto...

Ciao Meggy mi ispira proprio questa ricetta, anche io sono molto curiosa dei piatti che vedo nei films!! Proverò piatto e film..bacioni

Marzia ha detto...

ehi ciao, e piacere di conoscerti.. anche io partecipo al contest di cook and the city! carinissima la tua ricetta, io adoro il ramen, è da quando l'ho letto in kitchen di banana yoshimoto che voglio farlo! questo film pero non l'ho mai visto, è bello??
Tra l'altro rifaccio anche qualche ricetta giapponese, vieni a dare un'occhiata al mio blog se ti va. http://whitedarkmilkchocolate.blogspot.com/
A presto, Marzia

Simo ha detto...

...forte questo piatto...non conosco questi sapori, per me è una novità!
Buonissima giornata

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoor ti cobfesso che io di piatti cinesi e giapponesi ho un ignoranza piu assoluta pero mi affascinano questi ingredienti cosi lontani dalla nostra tradizione e cmq la visione di questo piatto mette veramente voglia di provare!!!bacioni imma

Marzia ha detto...

PS il tuo gatto è dolcissimo! anche noi 3 siamo gattare!! orsetta ama i gatti ciccioni come te, io ho 2 gatte, una nerina e un certosino (maki, la nera, si vedrà nei prossimi post) e giovanna si spupazza i nostri in mancanza d'altro.
Abbiamo lasciato un commentino per partecipare al tuo contest, speriamo ti piaccia la ricetta!

Onde99 ha detto...

A me il ramen ricorda soprattutto i libri della Yoshimoto... non ho visto la commedia di cui parli, devo rimediare, perché anch'io sono una cinefila ed ero una grande ammiratrice di Brittany (poveretta, che brutta fine...)

Kitty's Kitchen ha detto...

ciao Meggy! Come non conosco il ramen!? Io non vedo l'ora che arrivi il freddo per andare a mangiarlo nel mio giapponese preferito la preparazione è lunga complimenti per la realizzazione

Vanessa ha detto...

Passo di nuovo di qui per invitarti a partecipare ad un giochino...se ti fa piacere passa da me!!! ^_^

Chiara ha detto...

ammetto la mia ignoranza per quanto riguarda la cucina orientale, meno male che ci sono blogger come te che ci insegnano qualcosa,deve essere buona anche se non ho assolutamente idea a cosa potrebbe assomigliare come sapore....vado dietro alla lavagna...sob...un bacione

Alessandra ha detto...

Tesoro devo scusarmi con te è da tantissimo che non passo a trovarti,ma credimi,appena avevi postato i ramen mi ero fiondata a trovarti!!
Purtroppo sto imbiancando casa,poi sono andata al lago,e un po' di impegni con la scuola di mia figlia ...così faccio tanta fatica a scriverti!
I ramen sono STREPITOSI fatti così,il colore del brodo è perfetto,e gli ingredienti...golosissimi!Me li mangerei con le bacchette anche stasera se avessi tutti gli ingredienti!
Un grande abbraccio e spero di ritornare presto alla calma,ciao Meggy tesoro!

Damiana ha detto...

Meggy non avevo dubbi che fossi anche una divoratrice di film..In te scorre la passione allo stato puro,è per questo che ti fai coinvolgere,emozionare e quasi hai convinto anche me con questa zuppetta!!Te lo dico,verso questi piatti sono un pò titubante,ma so bene che devo provare prima di poter dire che non mi piace!!Quindi...mi vado a riguardare gli ingredienti,sono già abbastanza ispirata!!Baci bella bionda!!

Federica ha detto...

la cucina orientale non la conosco e ti ringrazio per aver proposto questa interessante ricetta!
Un abbraccio!

UnaZebrApois ha detto...

bello il tuo ramen!!!Ho sempre adorato quando nei manga ci pucciano dentro tutta la testa!Ora che ho la ricetta farò anch'io come Naruto!!!!Un bacio grosso!!!

Lory B. ha detto...

Ciao!!!! Ma sei preparatissima..., anche se la cucina orientale non è la mia preferita, sei riuscita a farmi solleticare il palato!!!!
Brava e un bacione grande!!!!!!

cielomiomarito ha detto...

Complimenti! Una ricetta bellissima e originale. Sto applaudendo :)

fresaypimienta ha detto...

Ciao !!!! gracias por pasarte por mi blog y por tu comentario! Acabo de descubrir el tuyo y me encuentro con un plato excelente, me encantan los ingredientes que has utilizado, así que tomo buena nota de tu receta ;) un beso guapa

viola ha detto...

Cucina orientale, questa sconosciuta..........
Per me ovviamente ma evidentemente non per te. Questo piatto particolarissimo è ricco di sapori e non so immaginare l'insieme..sarei davvero curiosa...
Grazie per avercelo fatto conoscere.
Chissà, magari un giorno lo provo e allora ti chiederò qualche consiglio...Mi piace conoscere cucine diverse dalla nostra. Bravissima....Un'ottima idea.
Un bacione e a presto

Tiziana ha detto...

Grazie meggY, oggi mi hai fatto conoscere non solo un piatto speciale (amo l'esotico e il cibo dai gusti ricercati) ma anche un film che dalla trama potrebbe piacermi, mi incuriosisci doppiamente nel tentare entrambe le degustazioni ^_^

Un baciotto,

Nadji ha detto...

Un plat venu de loin et plein de saveurs nouvelles.
Je note.
Tu as un prix sur mon blog.
Si ha un prezzo sul mio blog
A bientôt.

Milena ha detto...

Un post molto istruttivo :D

Cranberry ha detto...

Ma lo sai che non ho mai mangiato giapponese??? Non mi ispira molto il crudo.
Ma questa zuppetta calda! sembra deliziosa.
cercherò tutti gli ingredienti...e ti rubo la ricetta :P
Ciao , un bacione
ps, non c'entra nulla nel contesto...ma adoro lo stile anni 50-60 :P

Shamira Gatta ha detto...

Lovely babyyyyyyyyyyyyy, ho fatto il ramen di mare ieri sera, tu vedessi che ccarinoooo ti ho pensato mentre lo mettevo in tavola, quasi quasi volevo farne una ciotola in più ed aggiungere un posto a tavola per te, peccato che ci avresti messo troppo a raggiungere casa mia...

Cranberry la cucina giapponese non è solo sushi e pesce crudo, è anche tanto pesce e carne alla piastra, cotture senza grassi, zuppette e friture di gamberoni e verdure...
Anche se personalmente, amo il sashimi...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...