giovedì 16 febbraio 2012

La Pizza!Ode alla Calabrese



Mi sembra impossibile non aver mai parlato della pizza.
Pizza, oh pizza, mia cara, buonissima, succulenta pizza.
Sfido a trovare una sola persona a cui non piaccia.
Impossibile.
Semplice, veloce da fare, ancora di più da mangiare, personalizzabile come più ci piace, universale, versatile, leggera ma anche no, profumatissima, inebriante, morbida o croccante, chi più ne ha più ne metta, insomma questa è una dichiarazione d'amore:

I love Pizza !


Le serate con la mia mamma e la mia sorellina, sul divano con pizza e film d'amore.

Le cene con gli amici in pizzeria, risate, chiacchiere e limoncelli, che si sa, dopo cena non guastano mai.
Le "pizzate" nella prima casa nuova, amici di sempre, che sono rimasti, altri che non ci sono più.

E ancora la pizza a Ventimiglia dopo 3 settimane on the road sulle strade del sud della Spagna, che si sa "Dopo 20 giorni che non mangiamo pizza ci vuole proprio!" .
Epica.E squisita.

La pizza al pub del nostro lodge al Grand Canyon, gigante e farcita con tutto, anzi di più, e poi uscire e restare ammutoliti ammirando il cielo pieno di stelle.


Ognuno ha la sua ricetta ed i suoi segreti per ottenere un impasto più o meno morbido, più o meno elastico, più o meno croccante.
Io se devo essere sincera cambio ricetta ogni volta, e non sono mai rimasta delusa, poi con l'aiuto del mio fedele aiutante Ken adesso ottengo dei risultati strabilianti, lievitazione perfetta e squisiti buchi nell'impasto (che denotano la lievitazione perfetta di cui parlavo poc'anzi).
Questa volta ho utilizzato farina Manitoba al 100%, il risultato è stata una pasta croccante sul bordo e morbida al centro, favolosamente buona!
Prossimamente proverò con la percentuale 50 e 50, vediamo che verrà fuori.
Nel dubbio ho già l'acquolina.

Ingredienti:
1 kg di farina di Manitoba
2 cubetti di lievito fresco
Acqua tiepida q.b. (500-600 ml circa)
6 cucchiai di olio evo
20 gr. di sale fino
2 cucc.ni di zucchero

Preparazione:
mettete la farina nella ciotola dell'impastatrice,  fate sciogliere i cubetti di lievito sbriciolati in un mezzo bicchiere d'acqua tiepida, poi lo zucchero, mescolate bene ed  aggiungete alla farina, iniziate ad impastare con il gancio e mettete quindi il sale e l'olio precedentemente fatti sciogliere assieme ad un altro po' d'acqua, continuate a media velocità aggiungendo acqua q.b. ed aventualmente altra farina per aggiustare la consistenza fino ad ottenere un impasto compatto ed elastico.
Mettete a lievitare (io in forno) al riparo da correnti d'aria in una ciotola coperta da uno strofinaccio pulito per 4/5 ore.

Con queste dosi abbiamo fatto le seguenti pizze:
  • una teglia di pomodoro, mozzarella, cipolle, gorgo e speck
  • una teglia di tonno e cipolle
  • una teglia ai formaggi (crescenza, gorgo, ricotta e Asiago)
  • una teglia di calabrese
  • 10 pizzette medie
Per quanto riguarda il pomodoro io utilizzo la passata che condisco con un goccio di olio evo, un pizzico di sale, un pizzico di origano e poi faccio riposare ed insaporire il tutto in frigo per almeno un'oretta.

Nota di merito per la Calabrese che ho scelto per rappresentare il post di oggi, per me è il massimo!
So che non è diffusa in tutta Italia, per esempio in Veneto non sempre la trovo, quindi per chi non la conoscesse è una pizza bianca farcita con mozzarella, aglio tritato, peperoncino e olio ... che ve lo dico a fa'!?

Voglio infine condividere con voi la frase con la quale ho iniziato la giornata:

"Alla fine di un viaggio c'è sempre un letto da ricordare, un viaggio da ricominciare"
F.De Gregori

... mi è venuto spontaneo associarla a questa foto, mi sembra ancora di sentire il profumo delle coperte grezze e pesanti che hanno scaldato le nostre notti al Curry Village dello Yosemite National Park.
Giorni speciali, che sembrano oggi così lontani :''')


33 commenti:

ELENA ha detto...

la pizza Calbrese l'ho mangiata una volta quando andai da amici a Reggio ... solo che esagerarono per i miei gusti con il peperoncino ma è troppo buona

Jana ★ ha detto...

No conocía la pizza calabresa, ha sido un gran descubrimiento!
Me encanta la pizza :D
Un besito!!
http://janakitchen.blogspot.com

Tery ha detto...

Ma sai che invece da me (in Calabria) la Calabrese è in pratica una margherita con salame piccante e olive nere??
Mi segno anche questa versione!!! Gnam gnam!!

Parole Ripiene ha detto...

Ho appena visto la tua foto su America on the road su facebook!

:)

anche se sono un american-addicted la pizza non può mai mancare! che fameeeeeeeeeeeeeeee

Gloria

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

ciao dolce meggy...
anche io non ho mai una ricetta tutta mia per la pizza sarà perchè non ho trovato ancora quella che mi ha davvero soddisfatta al palato e poi anche perchè ti può sembrar strano ma sono un pò negato con la pizza non so mai se la devo distendere con il mattarello o con le mani... però ragazzi la pizza e la pizza... adesso sono dietro ai rinfreschi con il lievito madre voglio provare con il lm a fare la pizza vediamo che ne viene fuori ^___^
mi annoto il tuo passaggio della farina manitoba al 100%
un abbraccio da lia

Alice -Pizzette a colazione ha detto...

Che bella questa pizza!!
Mi annoto subito il tuo procedimento ;)

Claudia ha detto...

Iome la mangerei tutti i giorni!!! l'adoro! smack

Federica ha detto...

Che fameeeeeeeee ^_^ Pizza I love you cosa di più azeccato? E anche prima di scoprire la farcitura, avrei scelot la calabrese ad occhi chiusi...mi aspettavo taaaaaaaaaanto peperoncino :) Un bacione, buona giornata

Giulia ha detto...

I LOVE PIZZA!
La tua ha un aspetto molto invitante, anche io mi trovo molto bene con la Manitoba.
Complimenti...posso rubarne una fettina? :)
Ciao cara, a presto. Smack

Ghirlanda di Popcorn ha detto...

Anche io adoro la pizza e farla in casa è qualcosa di unico!! :)

Buona giornata
Silvia

Vanessa ha detto...

Eh si...la pizza è sempre la pizza!!! ^_^ e la tua è ottima!

Mary ha detto...

Mhmmm pizzaaaaaa! la adoro..mi piace con tutto o quasi! pero' la calabrese proprio non la conoscevo ;) come te, spesso anche io cambio il modo di prepararla...magari la preparo domani sera, cosi' poi si parte per la settimana bianca proprio nella splendida regione dove abiti..andiamo a sciare al plan de corones (i miei figli) e ad Rasun-Anterselva io e mio marito ..li' faremo a meno della pizza per una settimana..ma ci sono tantissimi altri succulenti e gustosi piatti della tradizione locale ^_^
Un bacione!

Caro ha detto...

ha un aspetto super invitante!! :)deve essere ottima!! :) un bacio, buona giornata Meggy! :)

Daniela ha detto...

Bella ed invitante, sai che anch'io non la conoscevo, prendo subito nota della ricetta. Un abbraccio Daniela.

Meg ha detto...

Buona la calabrese! non l'ho mai provata ma rimedierò presto, anche se ti devo dire con onestà che la mia preferita è di sicuro gorgo cipolle e speck!deliziosa! a presto ^-^

sulemaniche ha detto...

interessante la pasta deliziosa la farcia....ottimoooo

Stefania ha detto...

Che bella pizza ..non la conoscevo prima d'ora ,
la provo ciao un bacione

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Meggy! a chi non piace la pizza?! Un bell'impasto soffice e lievitato, e una farcia ch elascia spazio alla fantasia (per noi..purchè sia formaggiosa ;)
un bacione

Acquolina ha detto...

La pizza! non me ne stanco mai! (infatti sta lievitando proprio in questo momento), la calabrese non la conoscevo ma è molto stuzzicante, piacerebbe a mio marito!
bacioni

Ombretta ha detto...

A chi non piace la pizza?! Io la mangerei sempre! Se devo essere sincera cambio anche io ricetta spesso ma fino ad ora la migliore e' quella di Bonci:-) baciotti

Fabiola ha detto...

se la vede mio marito sbava!!!!!!!!!!! buona.

Valentina ha detto...

vıvreı dı pızza!!!bravissime!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mmmm parlare ad una napoletana di pizza è la prassi...le adoro e tu come sempr mi hai messo una fame!Bacioni,Imma

Manuela ha detto...

Meravigliosaaaaa!!! Mamma che acquolina!!! Complimenti cara! Un bacione e buon week end.

Letiziando ha detto...

CAppero mi unisco di sicuro a questo canto d'amore per la PIZZA!!!! Sempre e comunque ;-)

Buon week end

speedy70 ha detto...

Ne sono dipendente, brava Meggy!!!!

Serena ha detto...

Questa devo dirla alla mia zia di Catanzaro, perché in 36 anni non me l'ha mai preparata?

unoscoiattoloindispensa ha detto...

che voglia! quasi quasi mi faccio la pizza che io stasera!

Muscaria ha detto...

La pizza è una droga!!!!
E la calabrese non la conoscevo, grazieeeeee :-)

stella ha detto...

A chi lo dici, io mangerei pizza tutti i giorni. Pero' ultimamente preferisco l'impasto a lievitazione 24 h anche 28h, ci va pochissimo lievito e l'impasto è leggerissimo, baci baci!

Isabella ha detto...

La pizza è sempre la pizza, e la tua la mangerei volentieri anche adesso!!!

Life e La mia cucina a 1600 ha detto...

ciao! capito sul tuo blog per caso, ma ci ritornerò presto. Pieno di colore e di gusto, complimenti!!
Interessante la tua pizza! Non ho mai provato con la manitoba, ma ci proverò :) la lievitazione in "forno", invece, l'ho provata ed proprio ok!
a presto
Sara

www.lamiacucinaa1600.blogspot.com

rossella ha detto...

Anche io sono del club amanti della pizza (ed effettivamente come te non mi spiego perché tanto poco spazio nel mio blog per questo piatto...).
Certo se mi venisse bella come la tua uno sforzetto in più per postarla lo farei... ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...