martedì 5 aprile 2011

Bistecchine allo zucchero con pomodori in padella - "I golosi anni '80"

da: "Il talismano della felicità" Ed. 1986

Nel 1986 avevo 1 anno.
Malgrado si potesse effettivamente pensare ancora non spadellavo, anzi, non ero nemmeno una buongustaia e mamma e nonna si davano un gran daffare per convincermi a mangiare.
(Non preoccupatevi, ho poi recuperato negli anni a venire).
Se c'è però un ricordo vivissima, pur non riuscendo a datarlo, è quello della copertina di questo ricettario, un omino con i baffi, probabilmente un contadino, intento a mangiare una zuppa, presumibilmente di legumi.
Non so bene il perchè, ma se dapprima guardavo a quel signore con una sorta di sospetto misto a timore, con il passare del tempo, mi sono affezionata ed incuriosita a quel librone, custodito nell'armadietto del salotto, che era solito passare di mano in mano da mamma a papà in occasione di cene con amici o parenti.
Mi sono sempre sentita molto legata a questo ricettario, e quando ho lasciato casa dei miei per andare ad abitare con il mio fidanzato, ho sottratto gentilmente, è stato logico che mamma lo mettesse nel mio scatolone-dei-libri.
Da quel giorno, dopo un trasloco e mooolto casino per casa, il tomo occhieggia ogni giorno dalla sua postazione d' onore nella mia libreria.

Di seguito, la ricetta più sfiziosa e seplice+veloce che ho pensato di dedicare al contest della cara "I Golosi Anni '80".

I golosi anni \

Ho pensato di accompagnare questo secondo piatto con dei pomodori profumati e gustosi, cucinati in padella.

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
4 bistecchine di manzo (Scottona)
pangrattato
2 uova-della-nonna-di-Cassandra
1 pizzico di sale
Burro chiarificato
Il succo di 1 limone
1 cucchiaio di zucchero semolato

5 pomodori peretti
Olio evo
trito di prezzemolo&basilico freschi
sale
pepe
1/2 cucchiaio di zucchero semolato

PREPARAZIONE (da "IL Talismano della felicità"):
"Pomodori in padella"
Risciacquate i pomodori, divideteli, con un taglio orizzontale, in due, vuotateli dei semi e metetteli in un solo strato, con la parte tagliata in alto, in una larga padella nella quale avrete messo un po' d'olio.
Condite i pomodori con sale, pepe, un pochino di zucchero in polvere (1/2 cucchiaio) e un trito di prezzemolo e basilico, o anche qualche fogliolina di menta dei campi (mentuccia, e lasciateli cuocere bene prima da una parte e poi, voltandoli con attenzione con una palettina, lasciateli cuocere anche dall'altra parte.
In pochi minuti i pomodori saranno cotti e asciutti.
Questo contorno economico e sbrigativo è adatto ad accompagnare il bollito e la carne arrostita.

"Bistecchine allo zucchero"
Spianate delle bistecchine di vitello (io ho scelto il manzo e non le ho battute), infarinatele, passatele nell'uovo sbattuto (io ho aggiunto un pizzico di sale), nel pane grattato, mettetele in un tegame col burro (chiarificato) e cuocetele di un bel color d'oro chiaro (io le ho fatte crosticizzare per bene, la carne può, anzi deve!!!!, rimanere leggermente rosata).
Cotte che siano toglietele dal tegame e in esso mettete una cucchiaiata o due (uno) di zucchero in polvere che farete liquefare senza che prenda colore.
Sullo zucchero liquefatto spremete il succo di un limone, mescolate con un cucchiaio di legno e in questa salsa mettete nuovamente le bistecchine affinchè si insaporiscano.
(Io ho omesso questo passaggio, e ho servito la salsa a parte e leggermente sopra la carne, non volendo rovinare la crosticina).
Accomodatele in un piatto e versateci sopra la poca salsa.
Potete sercirle con mostarda di frutta di Cremona.






46 commenti:

Federica ha detto...

Se penso che nel 1986 io ero invece già un pizzico grandicella...mi prende male!!! Ma che curiosa la cotoletta con un pizzico di zucchero, proprio non conscevo questa ricetta. A dispetto della carne un pizzico di curiosità me l'ha messa ^__^ Un bacione bella, buona serata

lo81 ha detto...

Belli i libri di cucina di famiglia! Anche in casa mia ci sono dei libri che mamma ha da prima che io nascessi e mi piace sfogliarli, ci trovi di tutte le ricette tradizionali!

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Che nostalgia... noi nel 1986 eravamo quasi grandi e già golosissimi... ci piace questa cotoletta ciao Maggy un bacione dai viaggiatori golosi ...

cuoca gaia ha detto...

Io non esistevo e purtoppo in casa mia non ci sono mai stati o quasi libri di cucina :( ho rimediato io :D ora sono ovnque|Ma le bistecche vengono molto dolci così?

Fabiola ha detto...

che particolare....brava cara.

angicoock ha detto...

una ricetta meravigliosa, ma i pomodori in padella sono veramente intriganri. preparero' di certo.

Claudia ha detto...

io invece nel 1986 ero appena nata! Beh allora siamo quasi coetanee!!! ;-) Pensa che io i libri di cucina della mamma li ho iniziati a sfogliare solo da poco....prima manco li guardavo e disprezzavo quasi la cucina...chi l'avrebbe mai detto che adesso sarebbe nata in me questa passione?! Queste cotolette sono davvero sfiziose, originali e deliziose!

speedy70 ha detto...

Ma che splendida ricetta Meggy, non la conoscevo, grazie cara, assolutamente da fare!

Una cucina a pois ha detto...

Troppo carine queste ricettine vintage!! Nell'86 avevo tre anni e mangiavo qualsiasi cosa... A distanza di anni non ho perso l'abitudine, mi piace provare tutto!!

Vanessa ha detto...

Ma che bella ricettina!!!!...davvero particolare con lo zucchero!!!...da provare!

meggY ha detto...

@Gaia: le bistecche non vengono troppo dolci, anche perché lo zucchero della salsina è mitigato dal succo di limone…

Natalia ha detto...

Che buono questo secondo che profuma di ricordi.
Buona giornata.

lucy ha detto...

come mi ispirano queste bistecchine, sembrano golosissime, hai fatto bene a riesumare il libricino!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

le tue ricette tesoro sono smepre goduriose e questo piatto di oggi in perfetto stile anni 80 è uno sballo!!!bacioni imma

Letiziando ha detto...

Originale proposta "cicciosa" che terrò ben a mente. Un bacio grande cara :)

kristel ha detto...

Oh l'86 che anno stupendo, sono nata io! :)
Gli anni 80 mi piacciono molto quindi non posso farmi scappare questa deliziosa ricetta! Me la segno. Un bacione cara!

Kiara ha detto...

mmmm buona questa ricettina Meggy!!!!
PS - manca sempre meno alla partenza, è?!?! Mamma che invidia mi fai! Portami in valigia con te! Ti pregooooo!!!!!!!!!

Tiziana ha detto...

Ma che piatto fantasioso *_*
Maggy, cara, sono proprio felice non solo che partecipi con questa meraviglia (lo zucchero in aggiunta mi stuzzica parecchio l afantasia e le papille gustative) ma anche perchè hai preso la ricetta da un ricordo...! Era quallo che desideravo con il mio contest, far rivivere ricordi vecchi misti a profumi nuovi,

Claudia ha detto...

Io nel 1986 avevo 11 anni.. e già pasticciavo in cucina con mia mamma!! ahahahaha (che cacchio me rido.. che quest'anno ne faccio 36 :-(.. ) vabbè.. Insomma ma ste bistecchine di cui ricetta è contenuta nel tuo prezioso libro dell'uomo con i baffi.. sono una novità.. più che altro per la salsina di zucchero/limone... mmm mi incuriosisce... smack :-D

Mocchina ha detto...

Ti ringrazio cara Meggy, il philadelphia fa proprio gola con questo primo caldino...
Un salto a curiosare le tue ricettine lo faccio sempre anch'io, tu sei fantasiosissima con la carne!

Max ha detto...

Da un retrò una ricetta che andrebbe benissimo adesso, molto deliziosa...grazie per la tua visita e alla prossima, ciao.

Manuela ha detto...

Ciao cara!Una ricetta molto interessante!! Davvero sfiziosissime queste cotolette! Bravissima! Un bacione.

Mirtilla ha detto...

una bella ricetta gustosa :)

Gialla ha detto...

Intriganti...
A presto
Gialla

vickyart ha detto...

leggendo questa ricettina mi è venuto un certo languorino :-)) la tua spiegazione è talmente dettagliata che l'ho gustata mentre leggevo! complimenti x l'ottima ripescata e per il contornino :-)

federica ha detto...

ciao meggy!!! anche io ho comprato "il talismano delle felicità" quando sono andata a vivere fuori casa dei miei...è preziosissmo!!! e queste bistecchine sono mooolto golose!

Eleonora ha detto...

quello è stato il primo libro di cucina che ho sfogliato in vita mia. poi ho ereditato quello di mia nonna...non so di che anno sia, ma è un classico dei classici. ottima scelta Meggy, brava.
un bacione

viola ha detto...

Ma che belle le bistecchine allo zucchero. Una specie di cotoletta con salsina agrodolce...insomma, una delizia!
Brava Meggy.. un piattino sfiziosisimo com sono sempre i tuoi....Un bacio tesoro.
Smack

Mau ha detto...

Anch'io veneravo un libro di cucina di mia mamma da bambina! Chissà come sono le tue bistecchine zuccherose! :)

Mapi ha detto...

Ma dai, bistecchine con lo zucchero? Bellissima questa ricetta!!!!
Mia mamma ha in casa il Piccolo Talismano della felicità, edizione 1963 e quindi senza l'omino baffuto in copertina, ma anche per lei (e dopo per me) quel libro è stato un punto di riferimento culinario importante.
La copia di mia mamma è rimasta a casa sua (anche se ho tutte le intenzioni di sottrargliela prima o poi), però io mi sono comperata il Talismano, ominobaffutomunito, e anche lui troneggia nella mia libreria di cucina! :-D

Un bacione!

Lory B. ha detto...

..come Fede..ero un pochino più grande!!!!!!
Che bella questa ricetta..non vedo l'ora di provarla!!!!!!!!
Un bacioneeeeeee!!!!!!

Gianni ha detto...

Belli gli anni 80!!! Io nel 86 di anni ne avevo 13 e problemi per mangiare....non ne ho mai avuti, anzi....hihihi
Particolare questa ricetta....da provare!!! Bravissima, baci

Luana ha detto...

Dell'85 anche tu!?! :-)
Interessante questa salsina con lo zucchero e il limone, non l'avevo mai vista sulle bistecche di manzo..dovrò provarla! ;-)
Un bacio!

Onde99 ha detto...

"Il Talismano"... quanti ricordi... anch'io guardavo il "fiorentin mangia fagioli, lecca piatti e ramaioli" con un misto di devozione, timore e fascinazione. Ma queste bistecchine mammina non me le ha mai fatte, che storia è?

Kitty's Kitchen ha detto...

Il talismano è il libro che mia nonna tutt'ora usa e ha in cucina, però che idea originale quella di mettere dello zucchero! Sembra strano che questa ricetta venga da un libro così storico invece sembra una rivisitazione moderna non trovi?

meggY ha detto...

@ElyKitty:sì, è sembrata una ricetta molto attuale anche a me!Baci

( parentesiculinaria ) ha detto...

Se può consolarti/interessarti quel ricettario fa ancora la sua bella figura sugli scaffali di piccoli e grandi librerie... sempre uguale e con l'omino che occhieggia immutato da anni.

Questo piattino è fantastico. Credo sia quella compbinazione di gusti che non ti lascia mai sazio e non ti fa mai dire basta!

Fabiana ha detto...

Ciao Meggy..finalmente rieccomi spuntare.. lo so sono un disastro in questo periodo.. assente e ancora assente... adoro il talismano.. me lo hanno regalato quando mi sono sposata dicendo che porta fortuna alle giovani coppie.. speriamo... la bistecchina l’adoro.. un bacio

Pamirilla ha detto...

Anche a me quel signore faceva un pò soggezione.......e mica mi fidavo tanto. Invece guarda che ricettine, eh?!!!
sbaciuzz

WALTER FANO ha detto...

Nell'86 avevo 19 anni e stavo per partire per il servizio militare... comunque quell'"omino cui baffi" è un quadro di Annibale Carracci che rappresenta un contadino intento a mangiare fagioli ;-)

Angela ha detto...

Che bischette simpaticissime, l aggiunta del limone mi intriga parecchio.

Ps grazie per il commento, magari mi portano bene i miei tortini e vincono ^_^

Bacino Angela

ஃPROVARE PER GUSTAREஃ di ஜиαтαℓια e ριиαஓ ha detto...

come vorrei tornare negli anni 86 !!! vabbè ... un secondo che preferisco sempre ...grande meggy..
by lia

Lady B. ha detto...

Ciao Meggy!!Innanzitutto piacere di conoscerti e grazie di essere passata :) Ci fa davvero piacere se inizierai a seguirci noi non saremo da meno! anche noi adoriamo i gatti!! (Bene ne ha 6 e Vale 2!!) hihi :) bacio

Francesca ha detto...

Noooooooo... non ci crederai ma anch'io parteciperò al contest I golosi anni 80, con una ricetta dello stesso libro che hai tu. Il talismano della felicità... E' di mia mamma che aveva ricevuto in regalo nel lontano 1971 per le nozze dalla migliore amica... La foto del signore sopra è la stessa... ^_^
Quando l'ho visto... tu sei arrivata prima, spero non ti dispiaccia se pubblicherò il riferimento allo stesso libro anche se con una storia alle spalle diversa... ovviamente!!
Per il pdf della tua raccolta, mi farebbe piacere se tu lo facessi, perchè sto inserendo tutte le raccolte a cui ho partecipao nella colonna sx del blog, con il logo, nome e tutto... mi piacerebbe inserire anche il tuo contest che poi, era tra i piu' originali!!
Dai, facci un pensierino...^_-
Complimenti per la scelta della ricette, davvero gustose!!!
Bacioni,
Franci

Mila ha detto...

Bellissima la ricetta...sulla panna la penso come te, la uso poco...pero' io ho anche molte remore sul philadephia...non che non mi piaccia, anzi, ma temo sulla sua genuinita' ...molto...buon fine domenica!

Valentina ha detto...

ma è una ricetta da doppio slurp! la preparo stasera al mio ragazzo, gli avevo proposto una cena ayervedica, ma non mi sembra che ha fatto salti di gioia...un bacio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...